Crea sito

Autopubblicazioni e psicologia

Posted by on Mag 21, 2015 in Cultura

Autopubblicazioni e psicologia

Da tempo meditavo di scrivere qualcosa sul tema dell’autopubblicazione e dei conseguenti risvolti, non solo per esternare la mia rabbia verso coloro che snobbano chi in piena autonomia decide di fare da sé con le proprie capacità un impegnativo lavoro di scrittura, elaborazione, pubblicazione, promozione e spesso perfino la stampa di un libro, ma anche l’ostinata negazione di quanti nel web girano attorno al mondo della letteratura e dei libri in generale: booktubers, pagine facebook, blog, siti internet, giornalisti di settore, opinionisti e tutti gli altri che non riesco a ricordare. Noto, con grande dispiacere e amarezza, che si ha normalmente propensione di leggere e discutere soltanto di libri che hanno alle spalle case editrici colossali come Mondadori, Rcs, Rizzoli, Garzanti e tanti altri, come se tutti gli altri autori che continuano a scrivere per proprio conto non avessero eguale prestigio, capacità, sentimenti da esternare, storie interessanti da raccontare e spunti da cui trarre insegnamento specie per i lettori più giovani. Questo è molto sbagliato per tanti motivi. Qualcuno oserà dire (ed è anche lecito ed intellettualmente onesto) che se una casa editrice non prende in considerazione un libro o il suo autore molto probabilmente è perché il libro tende a non essere interessante o più semplicemente faccia schifo e basta. In molti casi può essere vero, in tanti altri invece no. Perché grazie alla natura (che ci ha creato tutti diversi e con la facoltà di ragionare con la propria testa senza farci trascinare sempre dalla massa) il pubblico ha la possibilità di decidere autonomamente se un libro, dopo essere stato letto, debba finire nel cestino della spazzatura o se meriti di arrivare al successo. E’ vero altresì che la prima imperativa mission di una casa editrice non è quella di pubblicare a chiunque il proprio romanzo, ma bensì scegliere quei pochi da mandare in stampa e distribuzione che gli consentano di fare sicuri guadagni. Il denaro (come spesso sostengo e non finirò mai di affermarlo) è sempre la causa di tutti i mali. Ma fin qui non ci sarebbe niente di scandaloso. Lo scandalo sta nel fatto che pur vivendo in un mondo altamente tecnologico e “libero” dove ognuno può parlare di ciò che vuole e scrivere ciò che vuole, la stessa cosa non avviene nel mondo letterario. Si dice che leggere faccia bene alla mente, che renda più liberi, che svegli dal torpore dell’ignoranza e che faccia sì che un individuo diventi più consapevole ed aperto mentalmente a nuove visioni. Tutto vero e sacrosanto, ma finchè si leggeranno soltanto testi “scelti” nel mucchio di una valanga di manoscritti, non avverrà mai una vera e libera rivoluzione culturale.
Puntare su un autore indipendente ha innumerevoli risvolti: non solo si risparmia sull’acquisto che ha notoriamente un prezzo più basso rispetto a un libro edito da una casa editrice, ma si ha, molto spesso, l’occasione di poter vivere una storia e poterla condividere direttamente con l’autore, grazie ai social network, i blog e pagine di aggregazione come Goodreads e Anobii. Non solo! Il pubblico può far sì che un autore emergente possa essere incoraggiato alla continuazione della propria passione oppure essere invitato gentilmente a lasciar perdere in base a quello che effettivamente è la qualità del suo operato. Siamo umani e creiamo storie per umani, storie che ci fanno battere il cuore, che ci fanno riflettere ed emozionare, le emozioni però non hanno categorie, non hanno etichette e non per forza debbono albergare su uno scaffale a prendere polvere.

Gero Marino

[Voti: 0    Media Voto: 0/5]
Read More »

Kalìa Estrel – La lotta dei predestinati

Posted by on Mag 20, 2015 in Cultura

Kalìa Estrel – La lotta dei predestinati

Ci si domanda spesso quali siano le cause principali della crisi nel settore letterario, non solo quelli legati a quella meramente economica e quindi alla drastica diminuzione delle tirature, ma anche a quelli prettamente astratti e filosofici. Di questi tempi la gente che legge poco in Italia è ampiamente giustificata: chi lavora trova difficilmente il tempo perché magari fa ore in più se non addirittura ne conduce più di uno. Chi invece un lavoro non ce l’ha preferisce spendere i pochi spiccioli a disposizione per i beni di prima necessità. Per quanto riguarda gli esperti del settore poi, verrebbero in mente complessi più assurdi e paranoici. Proprio quando tutto sembra sia stato già scritto, ogni parola menzionata, ogni frase riportata in un paragrafo, ogni storia possibile ed immaginabile ideata e romanzata, arriva Silvia Cortese a riaccendere la nostra fantasia e a catapultarci in avventure affascianti ed ambientazioni mistiche. Il suo libro “Kalìa Estrel – La lotta dei Predestinati” ci prende per mano e ci accompagna a piccoli passi in un’epoca remota e fatata, dove ancora tutto è possibile, dove l’azione e il mistero regnano sovrani e dove un’apparente, normalissima ragazza sa passare inosservata di giorno e tramutarsi in un giustiziere la notte. Treccia nera, un nome che fa tremare soldati e guardiani, un’entità che innervosisce regnanti e conquistatori, una paladina della giustizia che toglie ai ricchi e dona ai poveri come un’eroina che si rispetti è tenuta a fare, ma il destino ha in serbo molte sorprese per Kalìa. Nuove avventure, nuove sfide e rivelazioni sorprendenti, sapranno magistralmente tenere con il fiato sospeso gli appassionati più sfegatati del genere fantasy per antonomasia, un libro che non dovranno assolutamente lasciarsi sfuggire, ma da aggiungere anzi ad una pregiata collezione. Incantesimi, veggenti, documenti segreti, mappe rivelatorie, questo e molto di più vi aspettano all’interno del romanzo che ad un certo punto vi sembrerà vivere di vita propria come per magia. Non vi resta che leggerlo e gustarlo in tutta comodità ed immergervi in questo nuovissimo universo fantastico destinato a far parlare di sé!

Gero Marino

Il romanzo è acquistabile Qui

[Voti: 1    Media Voto: 5/5]
Read More »

Stanza 19

Posted by on Apr 18, 2015 in Commercial, Fantascienza

Stanza 19

Anno 2005. Nella cittadina di Monte Schipiano, in una brutta serata di maltempo, Sergio è costretto a lasciare la statale e a dirigersi in un Bar-Motel appena fuori mano. Inconsapevolmente, attraversando una comunissima galleria, si ritrova nel 2055. In quel locale davvero insolito, fa conoscenza con un barbone, Christophe, che gli racconta fatti davvero inquietanti ancora non avvenuti. Guerre, crisi economiche, frontiere chiuse e tanti altri avvenimenti che il ragazzo reputa storie inventate dal vecchio per scroccare ai viandanti qualche drink. Purtroppo per lui, i discorsi del clochard si riveleranno drammaticamente veritieri e solo alla fine se ne renderà conto, quando ormai per lui sarà troppo tardi! Anche il resto della cittadinanza si troverà ad avere a che fare con eventi insoliti: nelle radio interferiscono trasmissioni risalenti alla seconda guerra mondiale, nelle edicole affiorano magicamente giornali datati 2014, ai telefoni arrivano chiamate da gente morta da anni! Queste e altre anomalie imperversano nella città di Sergio per circa una settimana.
Un racconto che tramite le gesta di Christophe, tenta di dar voce a tutte quelle persone fatte di famiglie spezzate dalla crisi, di giovani costretti a lasciare l’Italia per trovare lavoro, saracinesche di piccole imprese e negozi abbassate ormai per sempre, grazie a una moneta unica e all’Unione europea che continua, ancora oggi, a mietere le sue vittime, talvolta nel pieno silenzio della vergogna e della disperazione di tutta quella gente onesta a cui spesso il proprio destino li porta ad un bivio, tra il suicidio e il biglietto di un aereo di sola andata, il tutto con il tacito silenzio di una classe politica inadatta a fornire quei servizi basilari per offrire ai cittadini una vita dignitosa. Il destino dei due protagonisti potrebbe essere quello di ognuno di noi, per scoprirlo basta entrare nella famosa chat Stanza 19!

Acquista su Amazon.it

[Voti: 0    Media Voto: 0/5]

Read More »
Pagina 7 di 13« Prima...12...6789...1213...Ultima »

Stanza 19

Categorie

Archivi

Calendario

febbraio: 2018
L M M G V S D
« Ott    
 1234
567891011
12131415161718
19202122232425
262728  
error: Content is protected !!